16.11.16

FARE CASA: il bagno.

FARE_CASA_il_bagno

Il bagno, il locale più intimo della casa,  finalmente negli ultimi anni ha iniziato ad essere  considerato un ambiente a tutti gli effetti e non più un locale di servizio come avveniva in passato.



Per decenni il bagno è stato considerato un locale di servizio e a fronte di questa considerazione l’attenzione per questo spazio era solamente dedicata alla funzionalità e praticità, più che all’estetica. Finalmente questi tempi sono finiti, il bagno ha avuto la sua rivincita  con una vera e propria rinascita, diventando non solo un ambiente della casa a tutti gli effetti ma anche uno degli spazi più amati.
Se la cucina è l’ambiente della convivialità, il bagno è quello dell’intimità, del benessere e del relax.

Ma come deve essere il bagno perfetto………… e soprattutto, esiste il bagno perfetto?

Risponderei a questa domanda con un’affermazione alquanto scontata e cioè che non esiste il bagno perfetto ma si può creare il bagno perfetto per le proprie esigenze.
Progettare un bagno non è cosa da poco, soprattutto perché il bagno non è solo “arredamento” ma è anche e soprattutto impiantistica.
Mille sono le domande che sempre ricorrono quando ci si approccia alla progettazione o al restyling della stanza da bagno:
  • Meglio la vasca o la doccia?
  • Lavabo singolo o doppio?
  • Sanitari in ceramica o in altro materiale?
  • Rivestimento a parete si o no?
  • Il parquet è adatto per la pavimentazione del bagno?
  • Il mosaico è costoso?
  • Qual è il sistema di illuminazione migliore per il bagno?

Per rispondere a queste domande mi avvarrò dell’aiuto di una cara collega, Simona, professionista del settore bagno e autrice del mitico blog interamente dedicato a questo ambiente www.bagnidalmondo.com.
Grazie alla sua esperienza, ai suoi suggerimenti ed alle sue competenze, progettare ed arredare il bagno diventerà un gioco da ragazzi……… o quasi!!


___________________________________________________________

Simona N.:

Grazie per i complimenti Simona, e grazie per avermi invitata "in casa tua" a parlare di quello che più mi appassiona.
Confermo ciò che dici, ossia che non esiste il bagno perfetto - anzi -, esistono esigenze personali, vincoli strutturali, compromessi necessari, limiti di budget e tanti altri elementi che influiscono sulle scelte progettuali. Affidarsi ad una persona competente per progettare una stanza da bagno è fondamentale per evitare errori banali nella disposizione dei complementi o nella scelta di materiali e sanitari.
Risponderò alle domande che hai citato una ad una, cercando di non dilungarmi troppo! Per ciascuna inserirò anche un link che può aiutare ad approfondire l'argomento, così da essere più completa.


1. Meglio Vasca o doccia?

FARE_CASA_il_bagno_1

Photo vasca via simple+beyond  -   Photo doccia via my leit motiv


Beh, non è questione di cosa sia meglio o peggio, piuttosto, spesso non è possibile prevedere la vasca per ovvie ragioni di spazio. Anche se esistono alcuni modelli di dimensioni ridotte; per godersi un bel bagno rilassante non ha molto senso scegliere una vasca troppo piccola. A volte è meglio avere una comoda zona doccia ma è tutta questione di punti di vista.

2. Lavabo singolo o doppio?

FARE_CASA_il_bagno_7
Sx:  Bagno hotel Casa Cook a Rodi      -     Dx:   Photo via One Kindesign

Scelte assolutamente personali su cui non dovrei esprimermi ma dico lo stesso la mia. Secondo me il lavabo doppio è solo uno sfizio ma è poco utile e utilizzato. Mi spiego: io amo stare in bagno da sola, mentre mi lavo, mi pettino, mi trucco... o magari mi faccio le sopracciglia! Avere qualcuno che nel frattempo si lava i denti o altro... non mi fa impazzire! Credo che in pochi usino davvero il bagno nello stesso momento, per cui questa scelta progettuale è da valutare bene, prendendo in considerazione l'utilizzo dello spazio per ingrandire magari la doccia o inserire la vasca se richiesta.
Certo, se in casa c'è un unico bagno grande, si esce tutti alla stessa ora e il lavabo doppio può essere un aiuto pratico all'utilizzo in contemporanea del bagno... allora ben venga :-) Ti segnalo un vecchio post con qualche ispirazione per chi ama vivere il bagno sempre in due!

3. Sanitari in ceramica o altro materiale?

FARE_CASA_il_bagno_10
  
Sx:     Lavabo RAY by Michael Hilgers per ex.t          -       Dx:   Lavabo integrato IDEAGROUP in Fenix NTM


Bella domanda. Confesso che la ceramica mi dà una garanzia di durata, facilità di manutenzione e pulizia che altri materiali non riescono a darmi. Diciamo che per i sanitari intesi come coppia wc e bidet non avrei dubbi - ceramica - mentre per il lavabo e il piatto doccia ci sono ottime soluzioni alternative grazie alle tecnologie che oggi offrono materiali compositi dalle prestazioni eccezionali (si possono anche realizzare su misura). Peraltro sono tornati di moda i sanitari colorati, in toni polverosi e desaturati che potrebbero rendere unica la stanza da bagno. Da usare con moderazione però!
4. Rivestimento a parete sì o no?
rivestimenti

Sx:  Photo via Equipe Ceramiche   -   Dx:   Photo via Desire to Inspire


L'impermeabilità che offre la piastrella è indubbia. Io adoro esteticamente le soluzioni senza piastrelle, mi sto documentando su resine e rivestimenti alternativi ma confesso che dovessi ristrutturare il bagno rivestirei almeno le zone a rischio (doccia, parete lavabo e sanitari). Anche perché mi sto innamorando di una marea di pattern e finiture che il mercato della piastrella oggi offre. Impossibile che non piaccia nulla! E lo dice una che tempo fa non voleva piastrelle in casa... ora le metterei ovunque, anche dietro il letto come testiera (soluzione vista al Cersaie).


5. Il parquet è adatto al bagno?

FARE_CASA_il_bagno_13
                           
Sx:   Photo via Lievore Altherr Molina      -    Dx:  Photo via The Hig Boy


Risposta oggettiva: il parquet si può posare in bagno, abbastanza tranquillamente nel momento in cui ci si affida ad un prodotto di qualità, trattato in modo corretto e - attenzione - posato a regola d'arte. Risposta soggettiva: io sono una persona pigra, opterei onestamente per un bellissimo grès effetto legno per evitare di usare detergenti delicati e prestare le attenzioni che il legno richiede nel tempo. Il legno bisogna amarlo immensamente, nulla dà il suo calore e le sensazioni tattili che alcune essenze offrono, ma l'amore implica cura costante... come in tutte le cose. E io, mi ripeto, sono troppo pigra.


6. Il mosaico è costoso?

FARE_CASA_il_bagno_14

Photo via Airows


Beh, dipende! Esistono mosaici di vetro, dipinti a mano, in ceramica monocolore, posati pezzettino per pezzettino da maestri posatori, disponibili su retina per una posa più semplice... il mosaico è un rivestimento un po' particolare. Anche in questo caso, bisogna esserne amanti (confesso, non è il mio rivestimento preferito!) e saperlo usare a piccole dosi. Personalmente amo di più piastrelline esagonali o cementine!


7. Sistema di illuminazione più adatto per il bagno?

FARE_CASA_il_bagno_16

Photo via LIVING CORRIERE


Non sono un tecnico dell'illuminazione, per cui ti risponderò con delle primissime considerazioni di base. Il bagno ha 2 punti luce principali: quello generale e quello a specchio. Quest'ultimo in genere prevede dei faretti sulla specchiera per dare più luce nella zona trucco/lavabo, anche se ultimamente si usano spesso delle splendide lampade sospese (che io adoro). A seconda poi delle dimensioni del bagno e della tipologia di progetto possono essere previsti punti luce d'atmosfera, come ad esempio delle luci soffuse da accendere durante un bagno caldo, una doccia idromassaggio o un momento di relax. Si possono usare in questo caso anche faretti incassati nella parete ma vanno chiaramente predisposti in fase di progetto. Sul mio blog troverai qualche ispirazione a tema illuminazione per i tuoi lettori.

___________________________________________________________

Simona come sempre è stata precisa ed esauriente e devo dire che in molte risposte sono d’accordo con lei.

Sulla soluzione vasca da bagno o doccia, la questione dello spazio nell’ambiente è veramente sempre il punto dolente. Io in parecchi progetti opto per la soluzione di integrare la doccia nella vasca da bagno.

FARE_CASA_il_bagno_2

photo by Maree Homer for inside out magazine 


Se la casa dispone di due bagni confinanti un’altra soluzione può essere di optare per una doccia “passante”, usufruibile da entrambi i bagni, soluzione che ho adottato in casa mia.


FARE_CASA_il_bagno_3

Per quanto riguarda il lavabo singolo o doppio come dice bene Simona è una questione di abitudini.
Mio marito ed io utilizziamo spesso il bagno contemporaneamente per esigenze di orari e quindi il doppio lavello è comodo. In realtà noi nel nostro bagno abbiamo optato per una terza soluzione ossia il lavabo grande con due rubinetti. Sicuramente una scelta scenografica che però non rifarei perchè non è funzionale come il doppio lavello.

FARE_CASA_il_bagno_9

FARE_CASA_il_bagno_8

Photo via I lobo you

Che sia singolo o doppio questo lavabo come lo vogliamo fare? Come ci ha spiegato bene Simona, la ceramica rimane il materiale più pratico, anche se la tecnologia ha permesso di creare materiali veramente performanti che oltre a garantire igiene e praticità permettono di integrare il lavabo nel mobile contenitore. Se la scelta rimane la ceramica ma volete qualcosa di alternativo, potete rivolgere la vostra attenzione alle collezioni che propongono la ceramica colorata.


FARE_CASA_il_bagno_11

Lavabo SHUI COMFORT di Ceramiche CIELO


Anch’io come Simona non ho mai amato i rivestimenti in piastrelle per il bagno ma anch’io come lei ora sono innamorata delle innumerevoli soluzioni che il mercato offre. In casa mia ho scelto di non rivestire le pareti dei bagni per una questione di comodità. Amo cambiare spesso e il colore mi permette di rinnovare il bagno senza incorrere in lavori troppo faticosi ed onerosi; smantellare delle piastrelle non è cosa da poco vi assicuro!
Per il pavimento del bagno vale un po’ lo stesso discorso. Ovvio che il pavimento è necessario, al contrario del rivestimento a parete, ma, se si ama cambiare spesso, il mio consiglio è di non scegliere delle mattonelle con pattern troppo “moda” che potrebbero presto diventare insopportabili. Per quanto riguarda il parquet, io l’ho posato anche in bagno e ovviamente è più delicato rispetto alle piastrelle in gres o altri materiali. Il mio consiglio se posate parquet in bagno è di optare per sanitari sospesi, io ho adottato la soluzione da appoggio e alla base dei sanitari il parquet si è rovinato. Esperienza insegna!!
Circa il mosaico, la mia opinione non si discosta molto da quella di Simona. Anch’io non lo amo molto, perlomeno non amo gli ambienti interamente rivestiti in mosaico. Utilizzato a piccole dosi però mi piace. Io con il mosaico ho rivestito interamente la doccia, anche il pavimento, e la vasca da bagno che è stata fatta in opera. Ho scelto  OPUS di Bisazza che è molto piccolo (mm 12x012) e stondato, nella tonalità grigio perla, ovvero DARIA 12.


FARE_CASA_il_bagno_15

Lo so, con tutti questi consigli ed esempi, vi è venuta voglia di ristrutturare il bagno!!
__________________________________________________________________________

simona_elle

FARE CASA è una rubrica mensile, gli argomenti trattati fino ad ora sono:
  1. La scelta dell'immobile
  2. Piccole e grandi modifiche prima di arredare un'abitazione
  3. I meravigliosi difetti di un interno
  4. Stile d'arredo e identità
  5. Le tenda da interni
  6. Illuminare gli interni –scelte estetiche e suggerimenti tecnici
  7. Il colore negli interni - consigli e suggerimenti
  8. La scelta del pavimento
  9. L'ingresso
  10. Il Living
  11. La cucina

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...