20.4.15

#weblogsaloni al Mantra Raw Vegan: partiamo dalla fine.


Mantra_raw_vegan_weblogsaloni (2)

Eh si, partiamo dalla fine e cioè dal social lunch che ha visto riunite tutte noi protagoniste del progetto #weblogsaloni, che la settimana scorsa abbiamo scorazzato in lungo ed in largo per i padiglioni del Salone del Mobile e per le vie di Milano, nei quartieri che hanno ospitato il Fuorisalone. La scorsa settimana, e le due che l’hanno preceduta, sono state veramente molto intense e ricche. Non è stato facile organizzare #weblogsaloni in così poco tempo, praticamente comunicando solo virtualmente, considerando che abitiamo tutte in città diverse. Il  nostro progetto è risultato da subito simpatico grazie forse alla parolina magica “we” con la quale inizia il nome che ha fatto sentire chi si è approcciato al progetto, parte di esso. Non nascondo che io ho sofferto parecchio di “ansia da prestazione”, negli ultimi giorni; non avevo mai visitato il Salone del Mobile con l’adrenalina e l’agitazione che mi ha accompagnato questa volta. La responsabilità era davvero grande, raccontare quanto più possibile riguardo i Saloni, a modo nostro, con il nostro stile. Ci saremo riuscite? Io spero di si; certo è che abbiamo fatto un bel po’ di rumore: l’hashtag #weblogsaloni è risultato addirittura tra i 15 più utilizzati durante la Milano Design Week………… un bel traguardo direi. Da oggi, ognuna di noi è impegnata a riordinare le idee, il materiale raccolto, le fotografie scattate, i contatti presi, i volti incrociati, le persone conosciute per raccontare una bella storia, fatta di persone, collaborazione, amicizia, condivisione, professionalità, vita virtuale e vita reale. Al di là dei risultati e dei numeri (che comunque renderemo pubblici a breve), noi crediamo che questo progetto sia stata innanzitutto la conferma che l’unione fa la forza e che quando si lascia da parte l’invidia ed al suo posto subentra la voglia di collaborare sfruttando le competenze personali e professionali di ognuna per raggiungere un obiettivo comune, si vince! Molti sono stati i partner che hanno aderito e ci hanno accompagnato in questo progetto, uno di loro è MANTRA il primo ristorante e market RAW VEGAN in Italia, situato in piena zona Porta Venezia a Milano, tappa del circuito del Fuorisalone. Durante le settimane organizzative è nata l’esigenza di potersi incontrare fisicamente tutte almeno una volta, per poterci scambiare impressioni, dati e contatti. Il giorno prescelto è stato venerdì 17 e Mantra ci ospitato per il pranzo, offrendoci non solo un luogo conviviale ed accogliente per incontrarci ma soprattutto ci ha permesso di scoprire e compiere  un’esperienza di gusto davvero insolita, attaverso la guida di ALBERTO MINIO PALUELLO, chef e food designer alla guida del Raw Lab di Mantra (nella foto mentre ci racconta uno dei piatti che abbiamo degustato).

Chef_Mantra_raw_vegan_weblogsaloni_simonaelle

Alla base di questa  cucina, una dieta che esclude proteine animali ed i loro derivati (vegan) e che mantiene la temperatura degli alimenti sempre al di sotto dei 42° (raw) escludendo quindi la cottura e la centrifuga per la preparazione dei cibi. Siamo state quindi accompagnate in un pranzo vegano crudista, dove la preparazione di ogni piatto è un vero e proprio rituale.
Gli spazi che accolgono il market ed il ristorante sono studiati con arredi semplici, tonalità chiare e legno naturale ed il tutto rende l’ambiente molto accogliente e tranquillo.

dettaglio_Mantra_raw_vegan_weblogsaloni_simonaelle

tavolata_Mantra_raw_vegan_weblogsaloni_simonaelle

posto_tavola_Mantra_raw_vegan_weblogsaloni_simonaelle

tapezzeria_Mantra_raw_vegan_weblogsaloni_simonaelle

All’ingresso è situato il market dove è possibile acquistare alcuni prodotti come semi, biscotti e dolci, succhi e libri a tema.

market_Mantra_raw_vegan_simonaelle_weblogsaloni

Mantra_raw_vegan_simonaelle_weblogsaloni

marcket_Mantra_raw_vegan_weblogsaloni_simonaelle

particolare_market_Mantra_raw_vegan_weblogsaloni_simonaelle

Al centro della zona dedicata al market,  un tavolino basso che ospita un MANDALA, sul quale gli ospiti, noi comprese, hanno posizionato un bicchierino con all’interno dei semi, sul colore prescelto, esprimendo un desiderio……… speriamo che si avveri!!

mandala_Mantra_raw_vegan_weblogsaloni_simonaelle

Mantra_raw_vegan

La scorsa settimana le mie colleghe ed io vi abbiamo tenuto aggiornate con le nostre foto “live” da Salone e Fuorisalone, da oggi invece vi terremo compagnia sui nostri blog con tante storie che riguardano prodotti, suggerimenti, novità, aziende ed allestimenti. Siete pronti a seguirci ancora? Perchè #weblogsaloni non è ancora finito!!!

simona

________________________________________

Nora * Design Outfit | Elisabetta *  Maisonlab | Simona * Bagnidalmondo | Laura * Home Refresh | Elisabetta * Italian Bark | Carlotta e Tessy * Meet Your Mood | Rossella * A casa di Ro |  Valentina * A misura di bimbo
_________________________________________


Fotografie: Simona Leoni

10.4.15

Colazione per due firmata COINCASA


La mattina di Pasquetta, complice un bellissimo e caldo sole primaverile, dei figli dormiglioni, e la nuova collezione primaverile  per la tavola di Coin,  mio marito ed io abbiamo deciso di fare colazione in giardino, la prima colazione all’aperto dell’anno; il cielo terso, la vista del Lago di Garda………… non si poteva proprio resistere.


colazione_in_giardino_coincasa_styling_simona_leoni


Recentemente avevo avuto l’incarico di eseguire degli scatti fotografici ambientati di mug,  brocche e runner della nuova collezione primaverile di Coincasa e quindi quale occasione migliore per fotografare e testare questi  oggetti se non la colazione in giardino? Una fresca tonalità di verde per le mug, i portauovo e le caraffe  in ceramica con decorazioni a righe e pois; cotone fiammato bordato con una lavorazione crochet a contrasto per il runner.


colazione_in_giardino_collezione_primavera_coincasa_styling_simona_leoni



colazione_per_due_coincasa_primavera_2015_styling_simona_leoni


ceramiche_tavola_coincasa_styling_simona_leoni


coincasa_collezione_primavera_mug_styling_simona_leoni


mug_collezione_primavera_coin_styling_simona_leoni


Io adoro da sempre le collezioni  Coincasa, e sono una cliente da ben 22 anni!
Era l’ottobre 1992, mancava un mese al mio matrimonio, quando un pomeriggio trascinai (letteralmente) mia sorella, allora 15enne, nello store Coin della nostra citta, Brescia, per fare shopping per la nuova casa che avrei abitato un mese dopo.
Uscimmo con sei………… dico sei maxi borsoni strapieni di utensili da cucina, oggetti per la tavola, biancheria per il bagno ed il letto. Molti di questi oggetti li ho ancora, e sono tutti in ottimo stato, come dire, quando c’è la qualità………
Comunque, tornando alla mattina di Pasquetta, la mia colazione è stata deliziosa, anche se troppo breve; degli amici erano in arrivo per passare la giornata insieme e cucinare un barbecue, quindi via ai preparativi per il pranzo, una cosa molto informale, una sorta di garden party.


coincasa_collezione_tavola_primavera_2015_styling_simona_leoni


Il tavolino pieghevole in metallo, utilizzato poco prima per la nostra colazione a due, si trasforma e vestito con la tovaglia in cotone a quadri verdi, sempre Coincasa, diventa un perfetto e comodo appoggio per piatti ed accessori………… almeno finché i bambini non inizieranno a girare in bicicletta!!


coincasa_collezione_tavola_styling_simona_leoni


tovaglia_cotone_coincasa_collezione_primavera_2015_styling_simona_leoni


Se volete replicare questa colazione non dovete far altro che entrare nel nuovo negozio online Coincasa dove oltre agli oggetti per la tavola troverete tantissimi prodotti per vestire e decorare la vostra casa.


simona


Photo e styling: Simona Leoni

27.3.15

Le Anteprime del Salone del Mobile 2015 sono ricche di intrecci forme organiche e luce. #weblogsaloni


preview_i_saloni_euroluce_2015_weblogsaloni

Iniziamo a parlare di Salone del Mobile. Mancano solamente due settimane alla manifestazione ed i design addicted sono in fermente Come sempre tantissime le novità che verranno presentate. Da settimane arrivano al mio indirizzo di posta elettronica decine di mail da uffici stampa ed aziende con i comunicati stampa relativi alle nuove collezioni. Sono veramente tantissimi, leggerli tutti è un lavoro ma se si trova il tempo, tra loro, si possono scoprire delle verce chicche. Vi parlerei di tutto e andrei a visitare ogni stand in fiera per toccare con mano quello che mi hanno presentato virtualmente, ma ovviamente questa è una missione impossibile anche se quest’anno, grazie all’aiuto delle colleghe di #weblogsaloni sarà tutto un po’ più semplice perchè l’unione fa la forza. Insieme riusciremo a coprire quasi la totalità del Salone del Mobile e degli eventi del Fuorisalone per poterveli raccontare a più voci.
Per ora queste sono le novità che hanno stuzzicato la mia curiosità:
LIVING DIVANI
Per festeggiare il 20° compleanno della poltrona Frog, prodotto icona disegnato nel 1995 da Piero Lissoni e considerato l’apripista delle sedute basse e larghe, Living Divani ne edita nuove versioni senza toccarne l’inconfondibile disegno ed i caratteri di leggerezza, essenzialità, possibilità multiuso. Il lavoro è incentrato sulla scelta dei materiali e sulle modalità nuove di declinarli. Parola d’ordine: attualizzare un classico.

Living_divani_poltrona_frog_piero_lissoni   particolare_poltrona_frog_living_divani_piero_lissoni
Photo Living Divani

KRISTALIA
Eva Paster e Michael Geldmacher, ovvero Neuland Industriedesign dopo aver vinto l’Interior Innovation Award 2015, prestigioso premio conferito dal German Design Council, per la sedia Sharky,   hanno subito pensato a come ingrandire la famiglia;  il risultato: due sgabelli di due altezze e forme di seduta differenti. Due sgabelli sinuosi che prediligono linee sottili ma allo stesso tempo estremamente resistenti.

kristalia_sgabelli_sharky
Photo Kristalia

FLOU
Presenta Majal maestoso letto matrimoniale disegnato da Carlo Colombo, che concentra ed esalta l’anima tessile di Flou.
E’ infatti il tessuto che predomina nelle forme geometriche della grande e morbida testata, facilmente immaginabile anche come moderna boiserie.
letto_majal_carlo_colombo_per_flou
Photo Flou

ARTEK
Quest’anno l’azienda festeggia l’80mo anniversario di attività presentando al Salone del Mobile   una nuova collezione,  Kaari, che è anche la prima collaborazione di Ronan & Erwan Bouroullec con l’azienda di design finlandese. La Collezione Kaari, concepita intorno ad un elemento costruttivo semplice ma geniale, propone tavoli rettangolari e rotondi in due misure a una scrivania, una console a muro, una piccola mensola tonda e altre più grandi. L’azienda inoltre proporrà anche dei suoi prodotti storici rivisitati.

collezione_kaari_fratelli_bouroullec_per_artek
 Photo Artek


MILANO BEDDING®
Esporrà al Salone del Mobile le sue novità, tra cui tre nuove versioni del divano letto Jeremie, design di Eric Berthes.
Le tre varianti sono realizzate con tessuti Designers Guild, scelti per impreziosire e sdrammatizzare Jeremie che, con la sua particolare forma a dormeuse, richiama il gusto art-deco.

divano_letto_jeremie_bilano_bedding_tessuti_designers_guild
Photo Milano Bedding

B&B
In occasione della Milano design Week B&B Italia presenterà le novità outdoor 2015. BUTTERFLY -  by Patricia Urquiola, che prende il suo nome dalla forma a “farfalla” che disegna l’angolo esterno di unione tra bracciolo e schienale. E’ un sistema di sedute componibili in cui comfort e modularità sono le qualità che emergono.

divano_outdoor_butterfly_patricia_urquiola_per_BeB
Photo B&B


DORELAN
Buster sarà il  nuovo modello Dorelan della Prêt-à-Porter Collection, disegnato dall’art director Enrico Cesana e presentato al prossimo Salone  del Mobile. É un abito su misura, progettato per essere “vestito” secondo i propri gusti e desideri. In continuità con il concept della collezione lanciata nel 2014, il prodotto racchiude potenzialmente anime e layout completamente differenti e assolutamente personalizzabili nei tessuti (230 quelli disponibili tra tessuti lisci, trapuntati, verticali, rombi o capitonné), così come nei materiali e nelle forme del giroletto e della testata.

letto_buster_enrico_cesana_per_dorelan
Photo Dorelan

RODA
Sempre attuale, disegnata dal tratto riconoscibile di Rodolfo Dordoni, NETWORK festeggia i suoi 10 anni. Nata da un’intuizione geniale, in cui lo scheletro di uno schienale si trasforma in un appoggio per gli accessori, oggi rinnova la propria veste cromatica. Il verde è il nuovo colore scelto per le caratterizzanti cinghie che avvolgono il teak di questo sistema modulare di divani e sedute, dalle dimensioni importanti.

collezione_outdoor_network_rodolfo_dordoni_per_roda
Photo Roda

MOLTENI & C.
Presenta importanti novità al Salone, tra le quali KRISTAL,  design Dante Bonuccelli, che nasce dalla ricerca sul tema della trasparenza tridimensionale, reinterpretando un classico dell’arredo, la vetrina,  ma con tecnologie contemporanee.

contenitore_kristal_dante_bonuccelli_molteni
Photo Molteni

BITOSSI CERAMICHE
Presenta al Salone la nuova collezione di ceramiche 'Canisters/Scatole di latta', che arriva dopo il successo di Seams, la prima collezione di ceramiche disegnata da Benjamin Hubert per l’azienda. Una collezione  di grandi vasi contenitori che si completano con un tappo in ceramica. Materiale: ceramica bianca con colori matt, lavorazione: colaggio.
vasi_contenitori_canister_benjamin_hubert_bitossi_ceramiche
Photo Bitossi Ceramiche

Quest’anno il Salone del mobile sarà accompagnato da EUROLUCE, il salone dell’illuminazione; moltissime le aziende che presenteranno qui le loro novità:

FOSCARINI
La novità presentata quest’anno al Salone sarà LAKE, lampada da parete firmata Lucidi Pevere, definita come una macchia di inchiostro denso che si allarga nell’acqua, la visione aerea di un lago, dal profilo irregolare come molte forme che ritroviamo in natura. Il bordo si piega verso l’interno e questo spazio limitato accoglie e nasconde la fonte luminosa a LED. Quando è accesa le tinte dense e desaturate dei diffusori bianco e rosso diventano brillanti e vivide.

 Lampada_Lake-Design-Lucidi-e-Pevere_foscarini
Photo Foscarini

VIBIA
Il sistema di lampade MATCH nasce da un nuovo concetto di illuminazione su misura, che permette ai professionisti dell’architettura, del design di interni e dell’illuminazione, di generare molteplici soluzioni luminose, personalizzabili ed adattabili alle caratteristiche dello spazio  di ciascun progetto. La collezione è firmata da Jordi Vilardell e Meritxell Vidal.

Match_luci_vibia
Photo Vibia

MODO LUCE
Presenta globi luminescenti dal tocco retrò che prendono in prestito il loro nome, ORB,  dal gergo dell’ottica. La  nuova sospensione  ha per diffusore l’intramontabile sfera, con la particolarità di essere attraversata da una struttura metallica allungata che, oltre a costituirne elemento portante, integra la fonte luminosa: un modulo LED di ultima generazione.

Orb_Modoluce
Photo Modo Luce


INNOLUX
Presenta Lambada,  una lampada a sospensione progettata da Samuli Naamanka, realizzata a mano in ceramica, adatta, per le sue caratteristiche estetiche, sia ad interni classici che ad ambienti moderni.

Lambada_innolux
Photo Innolux

ZAVA
Si chiama REVERB la nuova lampada da tavolo, disegnata da Alessandro Zambelli che trae ispirazione dalle antiche lanterne a carburo. Il caratteristico  diffusore concavo dallo schermo circolare si innesta su di una base cilindrica che proietta  la luce e la irradia nello spazio, per rivestire gli ambienti di caldi riflessi luminosi.
Un dimmer permette di variare l’emissione luminosa, che consente a REVERB di entrare in sintonia con i diversi luoghi della casa, dalle zone più conviviali agli ambienti dedicati al riposo, fino agli angoli più personali.

Reverb_zava
Photo Zava

PLATEK
La nuova collezione ETEREA rappresenta l’evoluzione del concetto di lanterna: un corpo solido dalle linee minimali e dalle geometrie definite capace di nascondere sorgenti Led di ultima generazione.

platek_Etera
Photo Platek


Andrei avanti all’infinito a presentarvi le nuove collezioni ma purtroppo devo andare a finire anche il nuovo post della rubrica FARE CASA già tremendamente in ritardo.
Che ne dite di dare una sbirciatina alle preview presentate dalle colleghe di #weblogsaloni?

Continuate a seguirci anche su facebook, twitter ed instagram con l’hastag #weblogsaloni.

simona

26.3.15

GARDEN PARTY


Io amo organizzare  party in giardino ma vi assicuro che non è cosa facile come sembra. Gli aspetti da considerare sono davvero molti, primo fra tutto il tema della festa. Se il party è un semplice ritrovo tra amici oppure una festa di compleanno, sarà tutto più semplice; se invece si organizza una festa all’aperto per una evento speciale come un Battesimo, la Comunione o addirittura un Matrimonio, ci sono tantissimi dettagli da considerare e soprattutto tanti aspetti da non sottovalutare.
Sia che il vostro garden party si organizzato su una terrazza in città……


party_in_terrazza

Photo via

…… che in un giardino in campagna………


Party_in_giardino

Photo via


per essere certe che  sia un successo, prendetevi del tempo, tanto tempo, giocate d’anticipo insomma, per ideare, progettare e poi concretizzare tutto ciò che avete in mente.
Il primo aspetto da considerare è che tipo di party dovrà essere: una semplice festa con musica dove offrirete qualche drink? Un party con la consumazione di stuzzichini e finger food? Un pranzo o una cena all’aperto? Se l’invito è esteso a molte persone, sedersi intorno ad un tavolo è l’opzione da evitare, a meno che non si abbia veramente tanto spazio per allestire una lunghissima tavolata; si pensi però che poi questa tavola è da allestire! Il buffet in questi casi è sempre la scelta migliore. Pensare con largo anticipo al menu, sempre che non ci si avvalga di un servizio di catering, in modo da capire anche come presentare e disporre i vari piatti da portata.
Molto carina per i party all’aperto l’idea di preparare tante piccole monoporzioni, anche in vasetti riciclati o in tazzine vintage; oppure dei panini originali, come mostrano le immagini di seguito; comode per chi le deve consumare e di grande effetto estetico!

monoporzione_per_garden_party

Photo via


vasetti_monoporzione_per_garden_party

Photo via


insalata_monoporzione_per_garden_party

Photo via


panini_garden_party

Photo via

L’ideale è sempre preparare una zona per i drink ed una per il food, tenendole separate.
Una festa all’aperto è sinonimo di informalità, via libera quindi a giocare con la fantasia per l’allestimento e la preparazione.


posate_garden_party

Photo via


I party all’aperto possono essere molto suggestivi a patto che si riesca a creare l’atmosfera giusta, allestendo la terrazza o il giardino in armonia con il tipo di evento che si sta festeggiando. E’ chiaro che decorazioni ed addobbi saranno diversi per un battesimo e per il compleanno di un adulto. Scegliere pertanto una palette cromatica adatta: il COLORE è sempre molto importante negli allestimenti. Se in giardino abbiamo spazio, è carino disporre tavolini da bistrot in varie zone in modo che gli ospiti si possano accomodare per appoggiare piatto e bicchiere;  creare anche  vari angoli con sedute, poltroncine, sgabelli da adibire a zona conversazione.
Talvolta per comporre il giusto allestimento può essere necessario spostare, modificare e addirittura stravolgere l’abituale arredo del vostro spazio all’aperto; inserite quanti più piani d’appoggio potete, in questo modo eviterete di trovare piattini e bicchieri sparsi in cespugli e sull’intero prato.
Se non possedete mobili da esterni, o non a sufficienza, non preoccupatevi, un’idea molto originale è di disporre in giardino poltrone ed arredi di recupero, l’effetto stupore è assicurato!

Tavolino_recupero_party_giardino

Photo via


arredi_vintage_per_party_giardino

Photo via


Se anche siete circondati dal verde del vostro giardino e dalle piante della vostra terrazza, aggiungete piccoli vasetti con piantine di ogni genere, anche con verdure, sono perfetti per decorare e creano sempre molta allegria.

carote_in_vaso_garden_party

Photo via


Una o più coperte stese sull’erba possono servire per inventare un pic-nic, sempre molto amato dai più piccoli.

coperte_garden_party

Photo  via


Se il party è di sera anche trovare l’illuminazione giusta è importantissimo: lanterne, candele, luci a cascata e torce si aggiungeranno all’illuminazione esterna di base.


night_garden_party

Photo via

Se optate per piatti e bicchieri di plastica ricordatevi di non abbandonare lo stile. NO ai classici piatti e bicchieri in plastica bianca, e via libera invece alle soluzioni più sfiziose.
Se organizzate il vostro party all’aperto in una giornata in cui il sole fa i capricci ed avete paura che i vostri ospiti possano avere freddo, predisponete un tavolino con dei plaid.


plaid_garden_party

Photo via

Siete pronte ad organizzare la prima festa all’aperto della stagione? Se avete bisogno di altre idee e altri suggerimenti, vi aspetto al workshop per l’allestimento del garden party perfetto che terrò in compagnia di Chiara Valentini  presso l’OFFICE STORE GIUSTACCHINI in due diverse date, a Brescia e Verona; cliccate direttamente sull’immagine della locandina della data che vi interessa e potrete iscrivervi direttamente………… i posti sono limitati, affrettatevi.


                locandina_brescia      locandina_verona


simona

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...