10.2.13

Think & Paint: Le stanze come involucro

 
 
Siamo arrivati al terzo appuntamento di questa rubrica di consigli nel campo del colore e della carta da parati.
Oggi vi darò  qualche spunto per scegliere la tonalità di colore giusta per le vostre pareti.

Vi siete mai chiesti come mai alcuni ambienti, non appena entriamo, ci danno una bella sensazione ed altri meno?
Può dipendere da varie cose, prima tra tutti l'insieme dei materiali!
Tutto ciò che nelle nostre case rimane “definitivo”, come pavimenti, piastrelle e mobili importanti come ad esempio la cucina, deve avere un legante comune, qualcosa che richiami questi elementi e che li renda armoniosi.
Questo qualcosa può essere la nuance di colore, il tipo di materiale, oppure di stile.
Un'altra considerazione da tenere sempre ben presente è la suddivisione dei mobili, bel collocati, mai troppo vicini l'uno all'altro, di dimensioni equilibrate ma anche di stili diversi, però solo se sono  collocati tra gli altri in modo originale.
Fatto questo, potremmo essere a buon punto, ma non basta!
Affinchè il nostro nido, la nostra stanza preferita, la nostra casa sia davvero avvolgente abbiamo ancora un grande passo da compiere….....la TINTEGGIATURA!
Scegliere il colore sbagliato può avere davvero conseguenze poco piacevoli, soprattutto sul nostro umore, che potrebbe dimostrarsi “irritato”, senza che voi ne capiate realmente il motivo...
E' ovvio che non esiste una regola universale per essere certi di fare bene, ma di sicuro qualche suggerimento ve lo possiamo dare!
Innanzitutto sfatiamo il mito che il soffitto va fatto bianco, soprattutto se le pareti sono colorate, meglio scegliere un tono di colore neutro che leghi con tutto il resto, basta anche solo un avorio leggero o un sabbia delicato per far si che lo stacco tra soffitto e pareti non sia così forte da farsi notare (un elemento che si fa notare ai nostri occhi, infatti, o è meraviglioso come quello della prossima fotografia…....o è meglio che passi un po’ inosservato).
 
soffitto colorato farrow & ball
 
Altra importante attenzione: usiamo toni freschi se abbiamo mobili in essenze di legno scure, come noce e mogano, o molto calde come il rovere; esiste infatti l'abitudine di associare colorazioni calde a questi legni con l'idea di dare luminosità agli ambienti.
 
colori freschi farrow & ball
 
17806 pic1.tif
 
Le tonalità del giallo non illuminano affatto, però scaldano! Ma se li aggiungiamo a mobili scuri o rossicci potrebbero riempire troppo gli spazi, rimpicciolendoli.
Questi toni, possono essere utilizzati con più libertà in ambienti con mobili e pavimenti bianchi.
 
pareti gialle
 
Ultimo consiglio: se le vostre porte ed i vostri battiscopa non sono molto pregiati, approfittatene per dipingerli come le pareti (ovviamente con una vernice in tonalità, ma specifica per legno), otterrete un risultato raffinato e che ingrandirà anche la percezione della dimensione della stanza.
 
battiscopa colorati farrow & ball
 
Ovviamente, in questo ultimo consiglio, includete anche i termosifoni, farli scomparire con le pareti è sicuramente un trucchetto interessante per fare ordine tra mobili ed oggetti.
 
termosifoni colorati
 
Riassumiamo quindi in poche frasi:

soffitti leggermente colorati, non bianchi candidi
elementi “fissi” scelti in modo che leghino l'uno l'altro
colori freddi con mobili scuri
colori caldi con mobili chiari, o addirittura bianchi
porte, battiscopa e termosifoni dello stesso colore delle pareti


Vi aspetto il 10 marzo per altri utili consigli.

p.s. Fotografie Farrow & Ball

 Simona





6 commenti:

  1. Ho trovato i tuoi suggerimenti veramente interessanti: in particolare l'idea che porte, battiscopa e termosifoni debbano essere dello stesso colore delle pareti mi sembra notevole nel recuperare anziché cambiare! Brava Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eleonora, grazie, sono contenta tu abbia trovato consigli utili. A presto Simona

      Elimina
  2. Risposte
    1. Grazie Marilu, sono scontenta. Ciao Simona

      Elimina
  3. Non avevo mai pensato all'idea di far "sparire" alcuni elementi, mi sembra un ottimo suggerimento. L'anno scorso mi sono lanciata in una cosa che non avevo mai fatto prima: colorare diversamente la parete dove è posizionato il letto. Devo dire che mi piace molto, ha reso la camera più interessante. Grazie per tutti i consigli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo lo credo Tiziana,il colore è l'elemento principe in casa per caratterizzare pareti e non solo.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...