28.11.19

Accendere la luce con il design.


Elettricista

Photo via LifeStyleTech.co.th

La nuova frontiera della placche elettriche: da dettaglio trascurato, a elemento d’arredo.


Le placche elettriche  sono le mascherine che fanno da contorno agli interruttori della luce o alle prese di corrente; rappresentano le cornici che racchiudono gli interruttori e i dispositivi grazie ai quali comandiamo l’impianto elettrico e non solo.
Le placche elettriche sono presenti in tutte le case. La loro funzione è legata agli aspetti di funzionamento per esempio dell'impianto di illuminazione, ma anche di altri servizi importanti come la sicurezza, lo schermo per regolare i consumi di un'abitazione o il videocitofono di nuova generazione. Le placche incorniciano i frutti ossia i comandi che al tocco ci permettono di accendere o spegnere le luci in ogni stanza, aprire o chiudere porte, tapparelle e altro ancora. 


Elettricista

Photo via Edilportale.com
Il loro aspetto influisce sulla visibilità e riconoscibilità degli interruttori. Spesso in fase di costruzione,  ristrutturazione o arredo, non si presta loro molta attenzione perché considerate ininfluenti dal punto di vista tecnologico e trascurabili da quello estetico.
Esse sono invece un particolare di finitura importante.
La bellezza di una casa, ormai lo sappiamo, la fanno i dettagli.
L'attenzione dedicata anche agli elementi che potrebbero essere ritenuti superflui o peggio poco influenti, condiziona invece l'aspetto della casa, sia a primo impatto, da un punto di vista prettamente estetico ma anche da un lato più pratico, funzionale e tecnologico.

La scelta delle placche elettriche non deve essere casuale, una non vale l'altra, tutte sono diverse tra loro per marche, linee di prodotto, funzioni e soprattutto materiali ed aspetto.  Un'ampia gamma di versioni per la finitura di materialeforma e colore avendo la certezza di poter trovare le soluzioni più adatte ad ogni ambiente


In commercio esistono placchette coordinabili con ogni stile d’arredo, dal più tradizionale e classico a quello più contemporaneo e minimal.

La scelta della placca elettrica giusta è importante non solo in una casa nuova ma anche se state pensando di ristrutturare o attuare un restyle dell’arredo degli ambienti; importantissimo dare importanza a questo dettaglio se siete in procinto di vendere o affittare l’abitazione perché si sa, la prima impressione è quella più importante.


La scelta del materiale e del colore delle placche elettriche
A livello di materiali e di colori delle placche elettriche, ci sono a disposizione soluzioni quasi illimitate. Plastica, legno anticato, vetro (colorato e trasparente), tessuto, acciaio spazzolato, sughero, marmo, ottone, nichel.


Elettricista

Photo via Design & More

Finitura ruvida, opaca, lucida, trasparente, spazzolata. A livello di offerta del mercato c’è l’imbarazzo della scelta, l’importante però è conoscere bene l’ambiente dove andiamo a installare le nostre nuove componenti elettriche.
Per la scelta, consiglio sempre di partire da un’analisi completa degli interni: colore delle pareti, presenza di carta da parati e di   travi in legno al soffitto piuttosto che controsoffittature. Poi l’arredo: i  mobili, i  tessuti di tendaggi ed imbottiti, i tappeti, gli elementi dell’illuminazione artificiale  e la presenza di finestre che stabiliscono la quantità e qualità della luce naturale.
Ma vi potete anche sbizzarrire inserendo delle placche che contrastino con l’ambiente, diventando esse stesse dei veri e propri complementi d’arredo.


Elettricista

Photo via Innaturale.com

Tutte queste considerazioni ci devono condurre alla scelta delle placche elettriche adeguate. Non sempre la soluzione più giusta è quella più economica quindi è necessario, prima dell’acquisto, rivolgersi ad uno show room o a un elettricista che sarà anche in grado di capire se anche l’impianto elettrico ha bisogno di manutenzione o di essere sostituito o migliorato.
La sicurezza è naturalmente un aspetto da non trascurare ed il mio consiglio è di rivolgervi ad un professionista che potrà fornirvi tutte informazioni necessarie. Il costo orario di un elettricista non è elevato e comunque si sa che è consigliabile non risparmiare sul  tema della sicurezza.

Simona

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...