15.5.12

I BAMBINI E IL COLORE



            UNA KID ROOM COLORATA:
COME CONIUGARE STILE, BENESSERE PSICOFISICO   E PREFERENZE PERSONALI


Ed eccoci al secondo post, ma al primo vero appuntamento di questa iniziativa nata tra blogger: Di BLOG in BLOG la staffetta dei POST.
Un breve riassunto per chi avesse perso la presentazione: ogni 15 del mese, viene preparato un post dai partecipanti all’iniziativa  su un argomento comune scelto (con votazione tra quelli proposti); ogni blogger può “aggiustare” l’argomento al tema del proprio blog. Partecipare è semplice, basta diventare fan della pagina facebook dell’iniziativa e richiedere l’iscrizione via messaggio. In seguito richiedere anche l’adesione al gruppo facebok STAFFETTA Di BLOG in BLOG, nato per sviluppare e seguire gli aspetti “tecnici” dell’iniziativa.
Il tema proposto questo mese è veramente ampio. Il colore è un argomento che si presta ad essere trattato sotto diversi punti di vista e il mondo dei bambini anche. Io cercherò di unire questi due universi, i bambini ed il colore appunto, cercando di scoprire come creare, con il colore, degli AMBIENTI adatti ai bambini.
I bambini è risaputo, amano i colori e sono bravissimi nel combinarli, accostarli e sfumarli; il colore a sua volta è importantissimo per loro e soprattutto per il loro sviluppo psicofisico.

pastelli colorati

Il colore è uno degli elementi fondamentali che determinano comportamenti e stati d’animo; ecco quindi l’importanza dei colori nell’arredamento. Considerando che passiamo due terzi della nostra vita in ambienti chiusi, l’influenza che questi hanno sugli esseri umani diventa molto importante.
E’ importantissimo prestare attenzione ai colori scelti  per gli ambienti domestici e lavorativi, soprattutto negli spazi dedicati ai bambini. Numerosi studi sul colore hanno dimostrato l’importanza di questi sul benessere dell’uomo. Alcuni colori più di altri accrescono ad esempio l’attenzione e suscitano sensazioni piacevoli e anche nell’accostamento tra loro possono valorizzarsi o respingersi.
Normalmente si ha una suddivisione in due categorie: i colori freddi, dal verde, azzurro al viola e quelli caldi, dal giallo, rosso al viola.

tinte calde e fredde

Quando si crea la cameretta dei bambini e si pensa di colorarne le pareti, si deve tener conto di tutti gli elementi che la compongono. Se la camera è ancora da arredare il colore delle pareti può costituire il punto di partenza per la successiva scelta di mobili e complementi; viceversa, se la stanza è già arredata, si cercheranno delle tinte compatibili che si possano armonizzare con mobili e complementi esistenti.
Troppo spesso le case e soprattutto le scuole non sono adeguate (materiali e colori completamente sbagliati) alla crescita dei bambini. Materiali non adatti, illuminazione sbagliata, mobili fuori misura e colori inadeguati rischiano di far sentire i loro effetti negativi sullo sviluppo dei bambini.
L’importanza del colore è molte volte sottovalutata; gli esperti sanciscono che c’è addirittura un colore per ogni età: da 0 a 24 mesi azzurro, celeste e verde tenue, vanno bene per i piccolissimi perchè aiutano il riposto e il relax, fondamentali nella prima fase dello sviluppo.



palette azzurro verde tenue























Dal secondo anno introdurre il giallo acceso, colore molto stimolante che favorisce la creatività e riesce ad evidenziare al meglio la luce naturale. Questo colore andrà bene (in tonalità meno accese) anche nella fase scolare, quando si ha l’introduzione dei libri di testo oltre ai giochi.



palette giallo













Per i bambini gli stimoli che ricevono dagli ambienti che li circondano sono fondamentali per garantire una crescita corretta.
Anche le classi della scuole italiane sono messe sotto accusa dagli esperti. I colori ed i materiali sbagliati limitano l’apprendimento e la creatività. Sarebbero quindi da bandire i colori spenti come grigi e beige di cui le scuole sono piene e via libera invece al giallo tenue che facilita la concentrazione. Per le zone di passaggio andrebbero privilegiati colori accesi e tinte forti come il blu per trasformare gli ambienti delle scuole in luoghi piacevoli.
Pare che le cose vadano meglio negli asili dove il colore è molto utilizzato ma anche per questi il suggerimento degli esperti è di adottare colori tenui per mensa, bagni e zona riposo.
Da uno studio effettuato da un’azienda produttrice di camerette è emerso che ogni colore porta con sé uno stato d’animo.
Lo studio era basato sulla gamma di colori ispirati al ritmo  e al cambiamento delle stagioni.
ROSSO che in natura è associato al fuoco, stimola la liberazione di adrenalina e rende più aperti verso gli altri. Non indicato per bambini iperattivi.
BLU colore della profondità e in natura dello spazio, aiuta l’introspezione, la calma, la serenità e in caso di ansia e stress. Adatto a bambini agitati e impauriti.
BLU INDACO aiuta la concentrazione mentale ed è molto rilassante.
VERDE colore del mondo vegetale. Fa parte dei colori neutri, favorisce la riflessione e la calma.
VIOLA sinonimo di intelligenza e conoscenza. E’ una tinta estremamente rilassante che dona sensazione di protezione. 
BIANCO in natura rappresenta la luce, il sole e l’aria. E’ quindi vitalizzante e schiarisce la mente. Ottimo l’abbinamento con i colori intensi.

Detto questo, ricordiamo che maschi e femmine hanno gusti diversi in fatto di colore e che in entrambi vengono cambiati ogni 2-3 anni nel corso della crescita (quindi ne deduco che io sono ancora in fase di crescita visto che amo molto i colori ma mi stufo presto di loro dopo averli scelti!!). L’unico colore amato da entrambi i sessi è il rosso al quale intorno ai 10 anni si uniscono il blu e il verde.
Le bambine amano molto il rosa e anticipano i maschi nell’apprezzamento del blu; i maschi sono attratti dall’arancione, energizzante e quindi in sintonia con la loro vivacità/turbolenza di ragazzini 10enni.







Da non dimenticare anche che l’uso appropriato del colore può aiutare a correggere i difetti degli ambienti. A questo proposito è da ricordare che i colori caldi come giallo e rosso tendono a comprimere lo spazio mentre quelli freddi come verde e blu danno la sensazione di ampliarlo. Inoltre per far sembrare più grande un ambiente è meglio usare un’unica tinta con toni chiari; al contrario per ridurre un ambiente (che nel caso di una stanza per bambini non è consigliabile) dare preferenza a toni più scuri e caldi.
Una cosa importantissima e assolutamente da ricordare quando si colorano le pareti di una cameretta (ma anche di qualsiasi altra stanza), è che l’effetto della tinta sull’estensione dello spazio da colorare sarà AMPLIFICATO rispetto a quello sortito dai cartoncini del campionario (solitamente di dimensioni molto ridotte).
Le tinte pastello sarebbero da privilegiare perchè favoriscono il riposo e il relax ma non dimentichiamoci che anche la camera dei nostri figli è parte integrante della nostra casa e dovrà avvicinarsi il più possibile  e quindi armonizzarsi con lo stile decorativo degli altri ambienti.

palette colori pastello

Non consideriamo le stanze dei bimbi luoghi in cui sperimentare tinte improbabili e abbinamenti bizzarri perchè tanto……. ai bambini piace il colore.
Meditiamo sul fatto che i colori andrebbero scelti anche tenendo conto della luminosità naturale degli ambienti stessi. Per quelli poco illuminati ad esempio meglio optare per tonalità calde, ricordandoci che l’abbinamento di colori a contrasto cioè complementari come ROSSO/VERDE, BLU/ARANCIO, VIOLA/GIALLO tende a rafforzarli creando un effetto cromatico equilibrato ed armonioso.


VI GIRA LA TESTA??????

Si lo credo, con tutti questi consigli e tutte queste regole da rispettare, fare la cosa giusta sembra non essere poi così semplice, ma un ultimo consiglio ve lo devo proprio dare, questo non è un consiglio tecnico………. è il MIO CONSIGLIO: la cameretta dei vostri bambini deve rispecchiare e piacere innanzitutto a loro!!!
Ben vengano quindi accostamenti inconsueti come ad esempio  NERO/AZZURRO, se il vostro pupo è interista (ogni riferimento è puramente casuale, la foto sotto è della camera di mio figlio ehehehe) e se questo lo renderà felice!






Simona

61 commenti:

  1. Mi devo tenere a mente i tuoi consigli perchè a breve dovrò fare un restyling alla cameretta ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessia, se ti servissero altri consigli chiedi pure. Bye

      Elimina
  2. Brava, fatto molto bene e molto belle le foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, questo post è un po' come un esame, ho la sensazione di avere mille occhi puntati addosso......è così anche per voi?

      Elimina
  3. Ciao Simona! Tramite Consigli di viaggio ti ho conosciuta... ma non avevo ancora visitato il tuo blog... che bello avere l'occasione tramite questa staffetta di intessere nuovi rapporti! I tuoi consigli cadono proprio a fagiolo ora che abbiamo in previsione un rinnovo della micro-cameretta (io la chiamo, un po' esagerano, cuccetta) di mia figlia... a presto!

    RispondiElimina
  4. Mi sono iscritta tra i tuoi lettori fissi, al numero 80... c'è un premio?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Palmy, benvenuta sul mio blog e grazie per l'iscrizione (niente premio però ahimè), hai proprio ragione, questa staffetta è un'occasione d'oro per conoscere, condividere ed approfondire. A presto

      Elimina
  5. Risposte
    1. Grazie Ile, ora con calma passo anche da te. Ciao

      Elimina
  6. Bellissimo questo tuo post e molto professionale!
    tra l'altro utilissimi consigli per me in vista di una "futuribile" cameretta bimbi!
    tra l'altro una cosa bella... tu dici che intorno ai 10 anni i bambini inseriscono blu e verde tra i colori preferiti e Giorgia di "Priorità e Passioni" dice che i suoi l'hanno fatto, chiedendosi se fosse un caso.. bhè tu confermi che non lo è!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per questo questa staffetta è interessante.

      Elimina
    2. Ciao Laura, ti ringrazio, speravo con questo post di riuscire a comunicare delle nozioni tecniche senza risultare troppo "barbosa"...... spero di essere riuscita nell'intento. Grazie....

      Elimina
  7. Non vedo l'ora di rinnovare la camera delle mie signorine si cresce e si cambia...non solo i colori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giorgia, ha ragione, si cresce e si cambia....... e la cameretta dei bambini è l'ambiente più "camaleontico" della casa proprio perchè legato alla loro crescita!! A presto.

      Elimina
  8. Bellissimo e utile questo post!Al momento la cameretta delle femmine è glicine chiaro, devo decidere il colore della cameretta del piccolo ometto di casa, opterò per l'azzurro di sicuro, la cameretta ha le ante verde pastello, poi quando sarà grande chissà...certo l'arancione non mi fa impazzire... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca grazie, spero davvero sia utile il mio post. Come dicevo a fine articolo, è si importante seguire le linee guida degli esperti ma sempre condite dalle proprie preferenze, per il maschietto ti consiglio di osservarlo e cercare di capire da quali colori è maggiormente attratto......buon lavoro!!!

      Elimina
  9. E' il primo post che ho aperto e sinceramente mi ha conquistato, mi piace molto sia per le immagini suddivise per colori, sia per i consigli che dai!Complimenti davvero, il mio post al confronto è molto semplice........ma è bello così, arricchirsi nella varietà!un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .....Federica grazie, mi fai arrossire!!! Non sminuire il tuo post (non l'ho ancora letto ma ora con calma passo da tutti), il bello di questa staffetta è proprio questo, un argomento, tanti blog, tante persone, tanti stili, tanti caratteri, tante passioni e tanti sogni diversi. Un abbraccio.

      Elimina
  10. Un grazie a tutte le nuove followers!!!!!

    RispondiElimina
  11. un excursus esauriente e molto utile sull'influenza del colore sullo sviluppo infantile. Credo che lo inserirò tra i preferiti, ci sono tantissime informazioni utili!

    P.S. grazie a Di blog in blog ho scoperto questo bel luogo... credo che diventerò una delle tue inquiline fisse!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Shanta, sei la benvenuta. A presto ciao

      Elimina
  12. Sono arrivata fino in fondo perchè molto interessante il tuo articolo.
    Se lo leggessero le mie figlie mi farebbero cambiare la loro camera ogni anno!!!!!!

    Complimenti
    MOni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Moni, il problema, se così si può chiamare, del colore è proprio questo, fa venire voglia di sperimentare e quindi di cambiare. A presto ciao

      Elimina
  13. Bellissima scelta, sia per le foto che per il taglio che hai dato al tema. anche se quest'ultimo un po' me lo aspettavo ... ;D
    Sai che leggendo delle scuole mi è venuto in mente che l'unica scuola in Italia che pone attenzione al colore degli ambienti è quella steineriana? Un colore per ogni aula, a seconda dell'età, in modo da dare effetti benefici sulla psiche degli alunni che ci devono vivere dentro. Era una delle tante cose che mi aveva colpito quando l'ho visitata. Se ce n'è una dalle tue parti, ti consiglio di andare a farci un giro ... scoprirai un universo molto più che colorato
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Monica, davvero? Non la sapevo questa cosa..... mi informarò se in zona ce ne sono..... potrebbe essere uno spunto per farne un post!!! Baci

      Elimina
    2. Nemmeno io lo sapevo! Quante cose si imparano...

      Elimina
  14. Mi piacciono molto le foto che hai scelto e soprattutto il tuo consiglio finale! Grazie per i suggerimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per essere passata. Ciao a presto

      Elimina
  15. E' vero!Quante volte mi ritrovo in luoghi pubblici dove penso che bastasse una mano di tinta per cambiare tutto!A volte ci vuole cosi' poco e i colori ci danno mille possibilita'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Smermory, è proprio vero, la potenzialità del colore è proprio questa: è in grado di trasformare completamente un ambiente e di renderlo più o meno gradevole e confortevole. A presto ciao

      Elimina
  16. Quanti bei consigli..io ho tre figli da accontentare e sono tutti in una camera...quindi dovrò organizzarmi per benino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accidenti Rossana, si...... in questo senso non ti invidio. Io ne ho 2, maschi entrambi dicui uno di 3 anni e comunque già hanno i loro gusti, figuriamoci!!! Ciao

      Elimina
  17. Non appena torno a casa farò leggere a bimba questo post...Siamo in fase di ripensamento della sua cameretta e quindi è perfetto! Brava Simona, ho letto tutto con grande interesse e concordo con te e con gli esperti, le scuole avrebbero proprio bisogno di un po'di colore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già Cristina, speriamo che prima o poi qualcuno possa suggerire queste cose...... sprecano talmente tante risorse che impiegarne alcune per un po' di sano colore non sarebbe male!!! A presto

      Elimina
  18. Ciao, il mio post per la staffetta è molto affine al tuo, io ho scelto le pareti della playroom.....mi piace molto però l'idea che hai avuto di dare un'approccio "didattico" alla scelta del colore....brava davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manuela, non sono ancora riuscita a leggere tutti i post che hanno partecipato, il tuo mi manca ancora ma ora mi hai proprio incuriosito. Spero di riuscire in giornata, ti lascerò un commentino anch'io quando arriverò. Ciao ciao

      Elimina
  19. Simona ciao. Complimenti per il post!!!!

    RispondiElimina
  20. In questa staffetta ci sono tante anime e tanti stili ed è bello capitare su nuovi blog. Hai scritto un bell'articolo, complimenti! Questi temi li conosco bene perchè tra famigliari ed amici abbiamo intorno moltissimi architetti, il design della tua casa deve rappresentarti, hai detto benissimo.
    E' stato divertente dipingere insieme un paio di paretine in camera della bimba nelle vacanze di Natale. In effetti con i bimbi di restyling se ne faranno tanti ed è bello coinvolgerli nelle scelte, lei ha scelto uno dei colori e il risultato è molto divertente. ciao!

    RispondiElimina
  21. Ciao Cì, è un piacere conoscerti. Grazie, dici bene anche tu, i bimbi vanno coinvolti..... nel limite del possibile. Ciao a presto.

    RispondiElimina
  22. ma quanti consigli simona, specialmente per me che a breve dovrò rifare la camera ai pargoletti!
    e le foto poi, tutte stupende, brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura, sono contenta che i miei consigli servano a qualcosa..... un bacio, a presto

      Elimina
  23. Ciao Simona!
    Anche a me è piaciuto molto questo post, anche se ho tremato quando hai suggerito i colori per le camerette dei bimbi...
    Casa nostra è molto "colorata", anche se ho cercato di seguire un po' i consigli del feng shui...nei limiti dei miei gusti! :-P
    A presto
    Loretta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Loretta, sono contenta ti sia piaciuto il mio post.

      Elimina
  24. Cara Simona, ho scoperto il tuo blog grazie alla staffetta e lo seguo con vero piacere! Anche io sono un architetto, ma la mia bimba non ha ancora una cameretta tutta sua e mi sono dovuta accontentare di ritagliarle un piccolo angoletto nella mia stanza! Non appena avrò una casa più grande, potrò dare libero sfogo alla mia passione per i colori e terrò presenti le bellissime immagini del tuo post!!! ho tanta voglia di colori pastello e di tornare bimba anche io!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fi, benvenuta e grazie, i complimenti dei "colleghi" valgono doppio ahahaha, ora vengo a trovarti anch'io.

      Elimina
  25. wow!!! quante idee colorate mi vien voglia di tornar bambina a presto rosakreattiva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa, hai ragione, da bambina non so cosa avrei dato per avere una camera come una di queste che ho mostrato in foto. A presto

      Elimina
  26. moolto interessante. e che ambienti suggestivi... ti pinterest-to subito!

    RispondiElimina
  27. E' tutto bellissimo qui da te, verrò a farti vistita spesso !!!
    Complimenti per il post della Staffetta e per come hai svolto il tema

    "Cuore di Leonessa"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, sei la benvenuta. A presto.

      Elimina
  28. Quanti spunti per cambiare aspetto alle nostre case. Molto professional!! ciao Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Paola, mi fa felice sapere che i consigli presenti nel post possano essere d'aiuto. Ciao

      Elimina
  29. QUanti spunti e sai che mio figlio che ha la cameretta dipinta di verde ora che ha quasi 5 anni la vorrebbe gialla? Grazie dei suggerimenti
    Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena, confermi le teorie che ho citato, grazie a te. Ciao

      Elimina
  30. Ho acquistato la cameretta per i miei figli,una femminuccia di 7 anni e un maschietto di 3. Abbiamo optato per i colori arancio e giallo con struttura in color ciliegio. Che colore mi consigliereste per una stanza non molto grande (3,7 mt x 2,4 mt) sufficientemente illuminata da una finestra? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuseppe........... o Emilio?? Io opterei per un grigio chiaro, è un colore freddo ma si sposa benissimo con i caldi giallo e arancione e quindi smorza un pochettino l'atmosfera, inoltre si adatta sia ai maschietti che alle femmine. Spero di averti aiutato. A presto Simona

      Elimina
  31. Ho acquistato la cameretta per i miei figli,una femminuccia di 7 anni e un maschietto di 3. Abbiamo optato per i colori arancio e giallo con struttura in color ciliegio. Che colore mi consigliereste per una stanza non molto grande (3,7 mt x 2,4 mt) sufficientemente illuminata da una finestra? Grazie

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...