15.1.13

La carta, un materiale fantastico per……… arredare.


Arredare con la carta direte voi?. Si perchè  la carta è un elemento che sta entrando con insistenza nelle nostre case.
Designer e progettisti si impegnano per creare forme nuove per arredi e complementi dando nuova vita a cartoni e cartacce, trasformandoli appunto in arredi: divani, poltrone, sedie, mobili lampadari ed oggetti vari.
Per quanto riguarda i lampadari in carta, beh le “palle” in carta di riso esistono già dal un bel po’; io ricordo che ne avevo una nella mia cameretta da bambina negli anni ‘70. Hanno avuto un gran successo perchè sono molto economiche e si adattano bene a molti stili d’arredo. Negli anni ne sono stati inventati vari modelli ma l’azienda GERVASONI come sempre ha saputo distinguersi dando un tocco personale e trasformando la classica palla in carta di riso aggiungendo dei pois neri che donano un effetto “funky” sorprendente. Garantito l’effetto originalità appendendole in gruppo, sono disponibili in tre misure.

paper lamp Gervasoni

Inoltre ha saputo rinnovare l’immagine di queste lampade in carta semplicemente cambiandone la forma ed il colore: linee squadrate e aggiunta di nero offrono una prospettiva veramente diversa.

paper lamp Gervasoni 2

Un’altra lampada in carta che ha fatto la storia è la ZETTEL’Z di INGO MAUER.
E’ prodotta dal 1998 ed è composta da acciaio, vetro satinato e carta giapponese termoresistente.
Il disegno della struttura realizzata appunto in acciaio riprende i classici “chandelier” ma al posto di candele e lampadine ci sono dei piccoli fogli di carta agganciati a dei cavi di acciaio grazie a della clip. La lampada è fornita con 40 fogli prestampati e 40 fogli bianchi e quindi personalizzabili con frasi, disegni, poesie e pensieri. Al posto dei fogli si possono appendere anche fotografie o altre immagini che illuminate dalla luce di una lampadina centrale creano scenografie fantastiche.

zettel_z INGO MAUER





zettel_z INGO MAUER 3

Simile è l’effetto scenografico della lampada a sospensione MASKROS PS di IKEA. Una palla pendente realizzata da tantissimi fiori in carta bianca dal design stilizzato, attaccati ad incastro a tante braccia in acciaio unite ad un fulcro centrale che contiene la lampadina.
Questi fiori filtrano la luce e creano affascinanti scenografie sul soffitto e sulle pareti. Disponibile in due misure.


maskros PS IKEA 3

PicMonkey Collage


Ma le lampade non sono gli unici oggetti per l’arredo prodotti in carta.
Il designer giapponese Tokujin Yoshioka, ha disegnato per MOROSO il divano in carta Paper Cloud, che, come recita il nome, evoca la morbidezza di una nuvola. Realizzato grazie ad un utilizzo innovativo della carta è ecosostenibile, morbido, confortevole, resistente e ovviamente bellissimo.

PicMonkey Collage 2

papercloud MOROSO divano

Dalla mente di Roberto Giacomuzzi, un designer eclettico marchigiano invece nasce la parete divisoria FIORELLO, prodotta da KUBEDESIGN.
Realizzata con elementi ad incastro di cartone ondulato, materiale sostenibile, riciclato, ecologico ed economico. Bella e possibilie oserei dire.

Fiorello-Kubedesign Roberto Giacomuzzi_

FIORELLO Kubedesign particolare(Small)

Infine degni di nota sono i mobili artigianali di MISS JULIA che a Marsiglia crea mobili composti da cartone ondulato e rivestiti con una speciale cartapesta chiamata “papier-marchè” derivata da carta di fumetti e di giornale. Tavoli, sedute, madie e contenitori di ogni genere. Un design accattivante che nelle forme ricorda molto il “modernariato”….. come non innamorarsene.

chevet turn me on MISS JULIA

consoles diverses MISS JULIA

commode MISS JULIA

etageres MISS JULIA

L’avreste mai detto che con la carta si potesse creare tutto ciò?

logo

Con questo articolo partecipo alla STAFFETTA DEI BLOG. Ogni 15 del mese un gruppo di blogger scrive un post su un argomento comune declinandolo al tema del proprio blog. Se volete saperne di più o volete iscrivervi potete andare sulla pagina facebook dell’iniziativa.
Ed ora non scordatevi di passare da tutti gli altri blog per scoprire perchè per loro la carta è un materiale fantastico.
Io vi aspetto il 15 febbraio per una nuova puntata di questa staffetta…… il prossimo argomento come sempre è segreto fino ad allora.

Francesca Lancisi, Original Watercolour Paintings - http://www.francescalancisi.blogspot.com
Monica Viaggi e Baci - http://viaggiebaci.wordpress.com
Alessia scrap & craft - www.4blog.info/school
Federica Venturelli -Ventuone- http://micioabordo.blogspot.com
Federica MammaMoglieDonna http://mammamogliedonna.blogspot.it/
Idea Mamma - www.ideamamma.it
Il sapore del sole www.ilsaporedelsole.it
The Family Company - http://familyco.wordpress.com/
La Diva delle Curve http://www.divadellecurve.com
Giorgia di Priorità e Passioni : http://prioritaepassioni.blogspot.it/
Bodò. Mamme con il jolly http://www.bbodo.it/tag/di-blog-in-blog/

Tutte le fotografie provengono dal mio archivio pinterest dove si trovano anche i link originali di provenienza.

Simona 

56 commenti:

  1. Sì, perchè amo la carta! :)
    Molto bella la tua carrellata.
    Non sono stupita perchè ho visto alcune creazioni in carta al Salone Satellite (a Milano) qualche anno fa quando si affacciava come materiale, e lo stesso anno un'amica mi regalò un mobiletto porta DVD in carta riciclata molto carino. Ho anche qualche lampadario in carta di riso in casa ed è un materiale davvero duttile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cì, io per ora mi limito ad avere lampadari, però mi piacerebbe un pezzo di quelli di Miss Julia. E comunque hai ragione, la carta è un materiale molto duttile!

      Elimina
  2. Complimenti per questo bel post. Non vado matta per i mobili di cartone ma adoro i lampadari di carta, quello di Mauer poi è un oggetto del desiderio!|

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici Marilu.... quel lampadario è un sogno anche per me!! (per ora mi devo accontentare del Maskros dell'IKEA, che comunque crea veramente fantastiche scenografie di ombre.

      Elimina
  3. Stupendi i lampadari! Bellissimo il tuo post!

    RispondiElimina
  4. Le lanterne con le strisce nere mi piacciono molto e mi ricordano l'oriente. Bellissimi i mobili di Miss Julia e la libreria.
    Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca, secondo me l'azienda Gervasoni non perde un colpo.... io l'adoro!!

      Elimina
  5. Carini i mobili in papier maché, ad Addis c'era una NGO che produceva arredi coloratissimi per la stanza dei bimbi, c'erano perfino la casa delle bambole e l'automobile su cui potevano salire. Complimenti per il post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma davvero, l'automobile? Bella! Ciao ciao

      Elimina
  6. Bellissimo il divano di Moroso!!!Complimenti per le idee !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manuela. Il divano Cloud è fantastico. Io l'ho visto da vicino e ti giuro che non sembra proprio carta!!!

      Elimina
  7. bellissime idee d'arredo! il lampadario di Ingo Mauer è uno dei miei sogni proibiti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona. Quel lampadario è nei sogni di molti credo.... compresi i miei!!!

      Elimina
  8. Ho sempre avuto un amore incondizionato per le lampade di carta, mi piace da matti quella di Gervasoni e quella di Mauer è sempre stata un sogno!
    I mobili di cartoni invece mi hanno sempre lasciata perplessa ma devo dire che quelli che hai selezionato sono davvero belli, mi intrigano con lo stile industriale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem anche per me. I mobili in cartone che ho visto fino ad ora mi danno sempre dato l'idea di essere un po'.... come dire...."provvisori". Questi di Miss Julia secondo me hanno una marcia in più.

      Elimina
  9. come mi piacerebbe un bel lampadario fatto di foglietti pieni di poesie... ma se tentassi il fai da te?;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Fioly..... certo che si. Io non potrei mai perchè sono negata ma per chi ha un po' di dimestichezza con il fai da te è una bella idea.

      Elimina
  10. Il lampadario con tantissime foto mi piacerebbe tantissimo nella camera di mio figlio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, che bella idea. Un lampadario con tutte le loro foto dalla nascita in poi!!

      Elimina
  11. Bellissimo articolo, ricco di informazioni! Brava, si vede che hai fatto una ricerca di qualità per scrivere questo post. Come sempre complimenti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Susanna, mi fai arrossire!!

      Elimina
    2. Davvero un articolo pieno di belle idee, brava! ^_^

      Elimina
  12. ma che meraviglia Simona!! I mobili di MISS JULIA sono i miei preferiti! Anche se le lampade di carta sono davvero affascinanti... Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina, sai che sono piaciuti molto anche a me? Li ho scovati per caso ma mi sa che approfondirò l'argomento.

      Elimina
  13. Bellissime segnalazioni, come sempre qui le idee non mancano! Anche io ho re-interpretato amodo mio il tema!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Palmy, sono quasi certa di come hai reinterpretato tu ma..... vengo a leggerti per avere la conferma!!!!

      Elimina
  14. Adoro Ingo Maurer!
    Come sempre, post molto interessante!

    RispondiElimina
  15. Carine le tue segnalazioni! In tema col tuo blog, penso che tornerò a trovarti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Federica, sei la benvenuta!

      Elimina
  16. Che meraviglia! Bellissime segnalazioni! Grazie!

    RispondiElimina
  17. per fortuna che c'è la staffetta che mi fa venirti a trovare ogni tanto, non ho la passione del design ma ho molta simpatia per la padrona di casa. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha Giorgia, mi hai fatto ridere. Beh, meglio così che il contrario, nel senso che sono più contenta di starti simpatica io piuttosto che il design...... con tutto il rispetto per il design ovviamente!!

      Elimina
  18. Davvero una bella carrellata. Brava! I lampadari di carta mi piacciono un sacco. Ora condivido sulla pagina FB del mio blog :)

    RispondiElimina
  19. Bellissimi i mobili! io poi adoro Ingo Maurer, ma il divano è stata la cosa migliore: non lo avrei mai pensato! complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho visto da vicino e toccato questo divano e ti assicuro che è veramente fantastico!

      Elimina
  20. ma sai che ho visto quello con i bigliettini in uno showroom? aveva autografi e dediche di vari stylist... ho pensato fosse un'idea molto carina :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea di questo è proprio questa, può essere declinato e personalizzato.

      Elimina
  21. Bellissimo il lampadario con i bigliettini!!! l'ho visto recentemente su una rivista (non ricordo quale!)... mi è piaciuto subito! Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ess-enza, grazie e benvenuta sul mio blog.

      Elimina
  22. Il tuo tocco professionale e originale mi stupisce sempre, bellissima interpretazione!Il divano lascia a bocca aperta, è incredibile che si possa fare con la carta!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, troppo gentile. Sai che il divano anche visto da vicino non seembra affatto di carta!!!!

      Elimina
  23. Come sempre belle selezioni, mi piacciono molto!il divano è veramente originale fine e chic...

    RispondiElimina
  24. Ma che bel blog che ho scoperto!!!!! Complimenti.......idee veramente carine e "facilmente" realizzabili......almeno ci proviamo!!!
    Naturalmente mi sono iscritta e d'ora in poi ti seguirò con attenzione.....brava!!!
    A presto.
    Claudia - Gli eventi di Claudia -

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia, grazie. Benvenuta sul mio blog, a presto Simona

      Elimina
  25. quel divanetto è fantastico nulla da invidiare alla stoffa ...anzi se mai il contrario ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente d'accordo con te Alessandra. Ciao a presto

      Elimina
  26. hai ragione io adoro la carta, in tutte le sue versioni!!! praticamente ha un uso infinito e per l'arredo poi é stupenda!
    Ciao e buon weekend,
    Veronica

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...