15.3.13

La mia città del cuore tra modernismo, archistar e mare.


logo
Torna l’appuntamento con la staffetta dei post Di BLog in Blog (per informazioni ed iscrizioni visitare la pagina facebook dell’iniziativa). Questo mese si è deciso di parlare della nostra città preferita, la città in cui amiamo ritornare spesso o in cui ci piacerebbe vivere……… la città del cuore insomma.
Io per la verità ho più città preferite……. amo tutte le città spagnole (il mio amore per la Spagna lo spiego bene in questo post).
Però, se proprio devo sceglierne una opto per Barcellona, perchè, anche se è la meno spagnola di tutte le città della penisola Iberica, la più cosmopolita, la più invasa dagli italiani insieme a Valencia, di lingua catalana e non castigliana ……….. ha il mare.
Questa sua caratteristica di avere un litorale di spiaggia degno della migliore località balneare ma con alle spalle una delle più vive metropoli europee, a mio avviso la rende unica………………. ed unico è anche il suo patrimonio architettonico.
La città è famosa in tutto il mondo per le opere moderniste dell'architetto Antoni Gaudí, tra le cui opere spiccano ad esempio:
la Sagrada familia, una grande basilica cattolica, capolavoro dell’architetto modernista, i cui lavori di costruzione sono iniziati nel 1882 e tutt’ora in costruzione.
 
Sagrada-familia-Barcelona
 
Parc Guell,  progettato agli inizi del novecento, avrebbe dovuto diventare una città giardino. Oggi patrimonio dell'umanità dell'UNESCO è un parco pubblico, aperto tutto l'anno, ed uno dei monumenti-simbolo della città catalana.
 
parc-guell-barcelona
 
Casa Milà (detta anche  "Pedrera"), fu costruita tra il 1905 e il 1912 nell’allora zona d’espansione oggi quartiere Eixample. Attulmente è un centro culturale, visitabile diventato patrimonio dell’UNESCO
 
casa-milà-barcelona
 
Casa Battlló, sorge sul Paseig de Gracia ed è considerata una delle opere più originali del celebre architetto.
 
casa_battlo
 
Altre costruzioni moderniste di rilievo ma non di Gaudì sono:
Palau de la Musica Catalana, è la sede della scuola corale della Catalogna che lo utilizza per le sue iniziative ed i suoi concerti.
 
palau-de-la-musica-catalana-barcelona
 
Palacio Nacional Montjuic. costruito tra il 1926 ed il 1929 per l’esposizione internazionale del 1929.
 
palau-national-montjuic-barcelona
 
Tra le opere di architettura  contemporanea invece spiccano:
il Padiglione tedesco per l’esposizione universale del 1929 progettato da Mies van der Rohe.
 
Barcelona_Pavilion
 
La Torre Telefònica, una torre per le telecomunicazioni progettata da Antonio Calatrava, costruita tra il 1986 e il 1992 nell’anello olimpico sul Montjuic.
 
torre-telefònica-barcelona
 
Il Palau Sant Jordi, la grande arena polivalente progettata da Arata Isozaki e costruita sul Montjuic nel 1990 per le olimpiadi del 1992 che attualmente può ospitare vari eventi sportivi nonché concerti e manifestazioni.
 
Barcelona_Palau_San_Jordi_001
 
La Torre Collserola, un complesso per le telecomunicazioni situata sul Tibidabo che entrò in servizio nel 1992, disegnata dall’architetto inglese Norman Foster.
 
torre-collserola-barcelona
 
Il MACBA, il museo di arte contemporanea di Barcellona, progettato dall’architetto statunitense Richard Meyer, situato nel quartiere del Raval e aperto al pubblico nel 1995.
 
MACBA-barcelona
 
Il Forum building, progettato dagli architetti Herzog & De Mouron, inaugurato nel 2004 quando ha ospitato il “forum universales de las culturas” ora centro polivalente volto ad ospitare spazi museali dedicati alle culture dal mondo, all’arte e al design
 
forum-building-barcelona
 
La Torre Agbar progettata da Jean Nouvel ed inaugurata nel settembre del 2005.
 
torre-acbaar-barcelona
 
Il Mercato di Santa Caterina, io cui progetto è opera dello studio associato EMBT di Enric Miralles e Benedetta Tagliabue, conferma la naturale vocazione della città spagnola nell'offrire ai suoi abitanti e visitatori nuovi spazi pubblici e è stato inaugurato nel 2005 e si trova nella zona della Ribera nella città vecchia.
 
mercato-santa-caterina-barcelona
 
Si può affermare che i  giochi olimpici  del '92 furono la spinta verso il recupero e la modernizzazione di vecchi quartieri infatti   vennero costruiti nuovi edifici che  sarebbero poi diventati caratteristici. La città apre da quel momento le porte ad architetti di grande prestigio internazionale, dando il via all’architettura d’autore.
In questo periodo fu creata anche la Barcellona aperta al mare; furono trasportate tonnellate di sabbia, piantate palme e resi più severi gli standard sulla qualità dell’acqua. Tutto questo ha permesso di avere oggi un lungomare invidiabile; un luogo dove sentirsi in vacanza è d’obbligo, dove ci si dimentica che alle spalle la metropoli continua a pulsare.
 
lungomare-barcelona
 
I quartieri che si affacciano sul mare sono il Port Vell, la Barceloneta ed il Port Olimpic.
Port Vell o Porto vecchio,  fu uno dei primi luoghi interessati dal restyling totale previsto per le Olimpiadi del 1992. In quel periodo, la città era separata dal mare da binari, capannoni e discariche, oggi invece l’area è diventata una elegante passeggiata, grazie alla Rambla de Mar, così si chiama l’ultimo tratto delle Rambles dopo la statua di Cristoforo Colombo, anche se si tratta in verità di una passerella di legno ondulata che passa sopra l’acqua fino all’inizio del Maremagnum, un complesso di negozi, locali e fast food.
 
rampbla-del-mar-barcelona
 
Barceloneta,   la piccola Barcellona, il quartiere tradizionale dei marinai e dei pescatori. Qui ci sono i colori mediterranei e numerosi  ristoranti deliziosi.

barceloneta-barcelona

Port Olimpic, costruito nel 1991 per permettere lo svolgimento delle gare di vela durante i giochi olimpici del 1992.
 
Port-Olimpic-de-Barcelona
 
Ora avete capito perchè sono innamorata di questa città?
Se come me siete curiosi di ammirare le città del cuore degli altri staffettisti, non vi resta che passare di blog in blog seguendo i link dell’elenco dei partecipanti. (Per i link originali delle immagini, cliccare sull'immagine stessa).


6. Mamma & Donna - http://www.mammaedonna.info
8. Il mondo di Cì http://ilmondodici.blogspot.it
11. Ferengi in Bruxelles http://ferengibruxelles.wordpress.com/
14. Elisabetta Mattiello http://www.maisonlab.it/
21.Désirée Pedrinelli -www.letturealcontrario.com
25. Vita da Stre...Mamma http://curvymommystyle.wordpress.com
28. Veronica Zanchi per Livin'+Abroad http://veronicafromusa.blogspot.it/
29. Antonella Marcucci - http://luccaguide.wordpress.com
30. I Viaggi dei Rospi - http://www.iviaggideirospi.com
31. Design Therapy - http://www.designtherapy.it/
42. Ilsaporedelsole www.ilsaporedelsole.it
44. Mammerri www.mammerri.com
47 Bodò. Mamme con il jolly http://www.bbodo.it/tag/di-blog-in-blog/
 
simona

49 commenti:

  1. Decisamente ho un debole per Casa Battlò, ma Barcellona non mi è piaciuta moltissimo devo dire..
    Curvy Mom
    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia, io credo che le città oltre ad essere soggette al gusto personale come molte altre cose (abbigliamento, colori, forme ecc...) in più regalino sensazioni ed emozioni che ognuno di noi percepisce in modo diverso oltre che per il proprio gusto anche per il proprio trascorso di persona; credo quindi sia normalissimo che ciò che piace a me e regala a me emozioni e sensazioni positive, non sia la stessa cosa per qualcun altro.......viva la diversità! Ciao, grazie, a presto.

      Elimina
    2. E meno male che non siamo tutti uguali :)
      Non voleva essere una critica la mia, sia inteso.
      Difatti come dici tu forse dipende dall'umore con cui la si è visitata o quello che mi trasmette, e io lì non mi sono trovata benissimo.
      Tutto qua ^^

      Elimina
    3. No no, figurati Giulia, ho capito che non era una critica. Io ad esempio ho visitato Parigi 3 volte....... e tutt'ora non ne sono stata ancora conquistata. Ci sono cose di quella città che mi piacciono molto ed altre che non mi piacciono per niente...... ma ancora, a differenza di mio marito che la adora, non è scattata la molla dell'innamoramento. ......... confido nella quarta visita!!!!

      Elimina
    4. Eheh ecco vedi con Parigi invece è scattata la molla :)

      Elimina
  2. Io amo la Spagna. Tutta. Barcellona è meravigliosa manche Madrid ha il suo fascino. E non solo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te Antonella. Madrid è splendida e sicuramente è più "spagnola" rispetto a Barcellona, forse mi piace anche di più passeggiare per le sue strade ma........ non ha il mare!!!!

      Elimina
  3. così nn vale:))
    Su Barcelonaaaaaa e su questo post nn c'è da dire altro.....io amooo barcelona....il clima la movida l'arte...il cibo....
    a parte gli scippi a fiumiiii poi sarebbe perfect

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marzia, sugli scippi hai ragione purtroppo. Sai che è stata l'unica grande città dove all'ultimo dell'anno (che noi spesso passiamo in una capitale, in giro per le strade) abbiamo avuto paura e siamo rientrati in albergo?

      Elimina
  4. Simona quando passerai da Barcellona fatti viva così ci conosciamo di persona...che ne dici???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia, assolutamente si, puoi contarci. Non vedo l'ora di vivere finalmente la Barcellona dei Barcellonesi e non dei turisti (la prossima volta che vengo la Rambla non la voglio nemmeno vedere), sono sicura che avrai un sacco di indizi da darmi.

      Elimina
  5. Sono d'accordo con te, bellissima città! Ti va di inserire questo post nella raccolta link spaglia del gruppo consigli di viaggio? Non voglio perderlo mi servirà a breve...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giorgia, grazie, lo inserisco volentieri. Ciao ciao.

      Elimina
  6. Risposte
    1. Assolutamente Samanta, almeno una volta si deve.

      Elimina
  7. Post interessante e bellissime foto! Mi hai fatto venire voglia di ritornarci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, non ti dico che nostalgia ho avuto io mentre scrivevo il post e soprattutto mentre sceglievo le foto!!!!!

      Elimina
  8. Bellissima Barcellona e bellissima la Spagna! ANche io sono innamorata delle città spagnole in particolare di Valencia, dove ho vissuto e dove torno sempre volentieri perchè diventa sempre più bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Luisa che io invece sono rimasta un po' delusa da Valencia. C'è da dire però che l'ho visitata in pieno agosto, quindi pienissima di italiani, anzi quasi non ho trovato popolazione autoctona ahahaha! Merita vendetta!!

      Elimina
  9. Bellaaaaa!! Bellissima città hai scelto!

    RispondiElimina
  10. Adoro Parco Guell e tutte le opere di Gaudì .... è veramente unico ed inimitabile. Bellissima scelta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia, grazie. Gaudì ha veramente creato delle opere architettoniche pazzesche ed un po' folli ma inimitabili!!

      Elimina
  11. Ci sono stata per una toccata e fuga durante una crociera ma credo davvero che questa città meriti un approfondimento ....dopo aver visto le tue foto poi la voglia di partire è decisamente schizzata!Manuela-Design Therapy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si, Manuela, ti assicuro che merita un approfondimento!!

      Elimina
  12. Una specie di 'paese dei balocchi' per noi che abbiamo 'sta fissa per l'architettura! :-D

    RispondiElimina
  13. Ecco un posto dove vorrei andare... chissà.. Intanto grazie per avermici portata in modo virtuale. Buon fine settimana Simona :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego Cristina, è sempre un piacere portare in tour gli amici nei luoghi che si amano, anche se il tour è solo virtuale!! Buon week end anche a te.

      Elimina
  14. Che meraviglia! Non è poi così lontana ma non ho ancora avuto occasione di visitarla. Però chi ci è stato o ci ha vissuto la porta nel cuore.. un motivo ci sarà... ma anche tanti motivi!
    Grazie per questo tour coloratissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah Lallabel, devi rimediare, va assolutamente vista. Fino ad ora sono veramente poche le persone che conosco a cui questa città non sia piaciuta. Sono contenta che il mio tour ti sia piaciuto. Ciao buon week end.

      Elimina
  15. Come non condividere la tua scelta...Barcellona ti rapisce e ti toglie il fiato ! Brava Simona, un altro post davvero bellissimo ! Grazie per avermici fatta tornare !! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cecilia, sono contenta ti sia piaciuto, grazie.

      Elimina
  16. Ottima scelta! :) Amo anche il binomio: grande città + mare! (per lo stesso motivo la mia preferenza è andata altrove) e poi gli edifici di Gaudì sono così belli che ti ammaliano. E' proprio una bella città, l'ho molto amata anche io. Bella la foto di Barceloneta dall'alto. E quando ho visto quella della torre Agbar ho subito pensato "The Gherkin" di Norman Foster a Londra...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cì, è vero ci sono delle similitudini tra la torre Agbar e l'edificio di Londra.

      Elimina
  17. Questo post e' meraviglioso! Hai portato di Barcellona tutto il fascino della sua architettura unica. Ora parto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Susanna........... ah come partirei anch'io volentieri!!!!

      Elimina
  18. questo blog è meraviglioso e così questo post!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. WOW, grazie mille Camille, mi fai arrossire....... ma sono molto contenta. Ciao a presto.

      Elimina
  19. Grazie per il giro turistico, decisamente da visitare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego non c'è di che....... e si, assolutamente da visitare. Bye

      Elimina
  20. Una città piena di arte e tu la sai mettere in luce al meglio!Quando l'ho visitata non sapevo che avesse tutte queste risorse, ci dovrò tornare per assaporarle tutte!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita, assolutamente si, devi tornare e vederle dal vivo...... sono ancora più meravigliose (lo so che più meravigliose non si può dire....... ma rendeva bene l'idea)!!!

      Elimina
  21. mammamia che foto meravigliose! grazie per il bellissimo tour in quel di Barcellona ^_^

    RispondiElimina
  22. Tutte le volte che passo di qui per la staffetta mi riprometto di tornare a leggerti più spesso,ma il tempo sempre troppo poco per fare tutto quello che ho in mente! Barcellona è rimasta nel cuore anche a noi! Visitata in moto nel 2007!!
    Grandissimo post!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alessandra, mi fai arrossire!! A chi lo dici, anche a me il tempo non basta mai, corro sempre sul filo del rasoio, in perenne rincorsa per fare tutto, quando poi capita un imprevisto la mia tabella di marcia subisce inesorabilmente dei ritardi mostruosi e a rimetterci sono, in primis, le letture dei miei blog preferiti, purtroppo.

      Elimina
  23. Davvero una bella città, dove non sono ancora andata... la Spagna la sconosco perché d'estate prediligo luoghi freschi, ahimè!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Palmy, allora dovresti visitare la Spagna del Nord. Tutte le regioni del nord, dai Paesi Baschi, passando per Cantabria, Asturie e arrivando fino in Galizia. Sono fresche anche d'estate e anche sulla costa (è un po' difficile fare il bagno per noi però, anche se tantissimi lo fanno). Inoltre avresti l'occasione di visitare un paese che nulla ha a che vedere con la Spagna dell'immaginario collettivo: tori, flamenco, paiella ecc...... Nelle regioni del nord si trovano paesaggi magnifici, una gastronomia deliziosa, temperature favorevoli anche in pieno agosto...... cosa volere di più!!!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...