11.5.17

L’evoluzione della carta da parati: dalle forme organiche alla geometria.



kollektionssidan-ardmore_cole_son


Tutto iniziò in Cina pochi decenni dopo l’invenzione della carta, nel 1° secolo a.c. ma le prime tracce documentate di carta da parati nel mondo occidentale risalgono alla metà del 1400.


In Europa inizialmente la carta da parati arrivava per importazione proprio dall’estremo Oriente e solo successivamente, nel 1800 circa, nacquero in Inghilterra le prime fabbriche per la produzione e si affermò definitivamente come industria. Inizialmente le carte da parati rappresentavano la riproduzione di opere di pittori, stampate ad uno o due colori e poi rifinite a mano con i pennelli.
In seguito i disegni delle carte da parati iniziarono a riflettere gli arredamenti dell’epoca  risentendo dei diversi stili artistici:  il Chippendale (che prende il  nome dell’ebanista londinese) che mescolava il gotico ed il rococò a motivi cinesi; il Liberty con le caratteristiche forme organiche.
Nel 1873 a Islington, zona a nord di Londra, fu fondata  la Cole & Son. La fabbrica – che allora si chiamava John Perry Ltd, dal nome del fondatore -  oggi risiede a Haringey, a pochi chilometri più a nord della sede originaria.
L’azienda è considerata una delle migliori produttrici mondiali di carta da parati; le sue collezioni, nate soprattutto all’insegna della tradizione anglosassone, nel tempo hanno sposato nuovi stili, adeguandosi  anche al design contemporaneo.
Ecco la mia personale selezione:


ALBERY

Il pattern di questa carta da parati è stato ricreato dai disegni ritrovati nell’archivio dell’azienda ; questi disegni raffiguravano dei vetri antichi, la carta da parati rappresenta infatti specchi smussati. É disponibile in sei differenti finiture di colore tra le quali anche l’argento invecchiato e il bronzo arrugginito.

cole_son_albemarle_albery_cropped


PICCADILLY


Una collezione che raffigura i pattern delle vecchie “cementine” tradizionali, semplicemente fantastica. Disponibile in cinque colori.

cole_son_albemarle_piccadilly_cropped


HICKS’ GRAND


Il disegno geometrico di questa carta da parati è formato da grandi esagoni. Disponibile in sei varianti di colore ma in questa tonalità è davvero favolosa secondo me.

HICKS_ GRAND_cole_and_son_wallpaper


MEDITERRANEA


Compresa nell'ampia collezione FORNASETTI, questa carta fu disegnata nel lontano 1940 per l’ingresso della casa di Piero Fornasetti a Milano.

wallpaper_Mediterranea_Fornasetti_cole_and_son


APEX GRAND


Carta da parati con disegni geometrici, molto attuale e contemporanea, disponibile in cinque varianti di colore.

cole-and-son-wallpaper-apex-grand


DECO PALM


Con un disegno ispirato a Miami e soprattutto alle foglie esotiche delle palme  rivisitate con carattere più geometrico, questa carta da parati è prodotta in cinque diverse varianti di colore.

Deco_palm_wallpaper_cole_and_son


Queste sono le carte da parati che più mi hanno ispirato ma una di queste, grazie alla collaborazione attivata con B&B DISTRIBUZIONE, il distributore italiano di Cole & Son, arriverà presto nel bagno dei miei ragazzi. Siete curiosi di scoprire quale? Seguite la rubrica RESTYLINGmyHOME qui sul blog. Presto  racconterò e mostrerò i cambiamenti del nostro piccolo bagno e svelerò quale tra queste è stata la carta da parati prescelta.
Potete acquistare le carte da parati Cole & Son da PRATI COLOR a Forlì oppure per trovare il rivenditore più vicino a voi potete consultare il sito di B&B distribuzione.

simona_elle

Photo credit: Cole & Son

_____________________________________________________________________
[Post in collaborazione con B&B DISTRIBUZIONE]


2 commenti:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...